25 Aprile: festa di liberta°. Indetto lo sciopero del commercio

Paterniano Del Favero
Aprile 25, 2018

Il commercio non è un servizio essenziale: no a lavorare per le feste. Lo annunciano con una nota congiunta i sindacati regionali di Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL.

25 aprile Festa di Libertà: no alle aperture commerciali per le festività.

Filcams-Cgil, Fisascat-Cgil e Uiltucs-Uil regionali dichiarano l'astensione dal lavoro per le giornate del 25 aprile 2018 Anniversario della Liberazione, 1° maggio 2018 Festa dei Lavoratori, 2 giugno 2018 Proclamazione della Repubblica invitanto i lavoratori del commercio e gli addetti di tutte le attività svolte all'interno dei centri commerciali ad aderire astenendosi dal lavoro nelle festività. E' necessario che la discussione in Parlamento si riattivi per una nuova regolamentazione delle aperture commerciali! "Perché abbiamo bisogno di città più vivibili, all'insegna della cultura e non del solo consumo, per la difesa dei valori civili e religiosi che queste festività rappresentano". Sottolineando quanto molte sentenze hanno sancito: il lavoro nelle festività civili e religiose individuate dal Contratto nazionale non è un obbligo e il lavoratore non può essere comandato al lavoro senza il proprio assenso. "La festa non si vende".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE