Juventus, Allegri: "Partita bruttissima, con l'Inter sarà decisiva"

Rufina Vignone
Aprile 24, 2018

"Essere negativi non serve a niente". Al momento siamo ancora in testa. "Lascerò un giorno e mezzo libero alla squadra, poi dobbiamo ritrovarci e volgere le cose al positivo, perché ci sono ancora tutte le possibilità per vincere il campionato" ha concluso Allegri. Dobbiamo preparare la partita di Milano e poi dopo vedremo cosa avranno fatto le altre. Quando ho visto il calendario, sapevo che saremmo arrivati a giocarcela nelle ultime quattro giornate. Tutti vogliamo vincere ma ci sarà da soffrire. Bisognava essere più bravi sull'ultimo angolo. Stasera loro sono stati bravi nella pressione, hanno tenuto palla, noi siamo stati meno bravi nelle ripartenze, nella partita di Crotone c'era stata qualche avvisaglia delle difficoltà ma ormai è il passato.

Dybala? Out solo per cambio tattico, volevo ampiezza dopo il primo tempo.

"Gli scontri diretti si possono vincere e perdere". Barzagli non stava bene al tendine e ho preferito spostare Howedes al centro.

La delusione di Allegri per "una partita bruttissima", la soddisfazione di Sarri per la prima vittoria all'Allianz Stadium del Napoli: "Io per ora mi sono divertito", dice il tecnico degli azzurri. Le gare col Napoli sono sempre bloccate. La Juve gioca da 4 anni 57 gare all'anno. Se il Napoli ne pareggia uno cambia tutto. Anche a livello mentale è un dispendio di energie importante. Abbiamo giocato quattro volte la Champions, due finali, due eliminazioni a 30 secondi dalla fine, ai ragazzi non bisogna dire niente, gli altri escono a novembre.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE