CALCIO. Allegri è fiducioso: "Il Napoli sta bene, noi meglio"

Rufina Vignone
Aprile 23, 2018

La tradizione è tutta a favore della squadra di casa che ha vinto otto degli ultimi 12 scontri diretti giocati ed è imbattuta nelle ultime quattro gare (tre vittorie e un pareggio). Ora dobbiamo prepararci alla grande sfida di Milano, che è ancora più decisiva perché siamo in testa e ancora con un punto i vantaggio.

"Essere negativi non porta a niente, porta solo negatività". Noi abbiamo avuto delle difficoltà, ma ciò nonostante potevamo e dovevamo portarla fino in fondo sul pari: purtroppo sul calcio d'angolo non abbiamo marcato e abbiamo preso gol. Ma occorre pensare che abbiamo un punto in più e siamo in vantaggio.

Partita speciale per Higuain, cinque gol realizzati alla sua ex squadra in altrettante partite, nonostante un periodo di astinenza: "Gli capitano questi periodi, ma sono certo che domani sarà decisivo. Se poi loro le vinceranno tutte e quattro, noi saremo costretti a vincerle tutte e quattro". Questa sconfitta è una bella bastonata che ci serve per tornare con più cattiveria in carreggiata.

Il Napoli ha fatto quel che doveva fare, noi un po' di meno. Per Dybala è stato un cambio tattico, per dare maggiore ampiezza e ripartire meglio. Abbiamo una settimana e ci prepariamo per sabato. Barzagli non stava bene al tendine e ho preferito spostare Howedes al centro. Allegri poco fa ha parlato in conferenza stampa, e in vista della gara di domani ha mandato qualche frecciatina agli avversari: "Hanno puntato tutto sul campionato - dice il Conte Max - non hanno pressione in Coppa Italia, non hanno pressione in Champions e in Europa League, allora è giusto che vinca la Juve". "Ha fatto anche una buona partita". Noi giochiamo 57 partite l'anno, ai ragazzi non bisogna dire niente. Anche a livello mentale è un dispendio mentale importante.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE