Ternana, De Canio: "Il derby ha una dimensione diversa"

Rufina Vignone
Aprile 22, 2018

La Ternana e' una squadra in salute, ha un obiettivo diverso dal nostro ma molto importante e qui si giocano punti pesanti, siamo consapevoli che in trasferta segnano molto ma subiscono anche molto. La rivalità tra i due club è davvero accesa, visto che Perugia e Terni distano appena 80 chilometri e la voglia di prevalere va anche oltre all'aspetto puramente sportivo.

Queste le dichiarazioni del tecnico rossoverde a 24 ore da una partita fondamentale per entrambe le compagini: "Il Perugia é la seconda squadra che nel girone di ritorno ha fatto più punti. Abbiamo preparato la partita pensando all'avversario, per migliorare la nostra classifica e tirarci fuori da questa posizione". "La mia carriera è lunga - ha proseguito De Canio - ma io ho sempre affrontato questo tipo di partite cercando di dare sempre il massimo sotto ogni punto di vista, come in ogni sfida". Il mio percorso parte dalle categorie più basse e il mio pensiero è sempre stato lo stesso contro qualunque avversario abbia mai incontrato. Se sei da mobile guarda in alto dove ci sono i simboli degli sport scorrendo verso destra trovi un icona che si chiama diario live, clicca quella ed entra nel palinsesto del giorno (Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Termini e condizioni si applicano sul sito di bet365). Mi piace pensare che ci sia la capacità di migliorarsi sempre, di raggiungere risultati anche impensabili, ma mi piace pensare che questo possa avvenire confrontandosi con l'allenamento quotidiano. Non mi piace l'esaltazione ma nemmeno la depressione. "Adesso c'è continuità maggiore di rendimento anche nel corso della partita, oggi siamo una squadra per 90 minuti e se commettiamo qualche errore lo commettiamo individualmente, ma penso che si può dire che siamo una squadra a tutti gli effetti", ha concluso De Canio.

E poi aggiunge: "Sarà un'occasione importante per fare un altro bel risultato contro una squadra che ha una classifica importante". In porta va Leali; gli esterni potrebbero essere Mustacchio e Terrani, se fosse così lo schieramento sarebbe decisamente offensivo e allora almeno Germoni potrebbe essere in campo dal primo minuto, pur se il Perugia deve osare se vuole provare a prendersi la promozione diretta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE