Bambina di 11 anni violentata e uccisa durante un matrimonio in India

Bruno Cirelli
Aprile 22, 2018

La decisione del governo segue la protesta popolare dopo lo stupro e l'uccisione di una bimba di 8 anni nello Stato di Jammu-Kashmir ed il presunto stupro di una bambina da parte di un parlamentare del Partito al potere nell'Uttar Pradesh.

Nuovi orribili episodi di violenza nei confronti di bambine in India.

Il fatto che si è verificato in India, durante un matrimonio, è un problema purtroppo molto comune per alcune società, e lascia certamente sconvolti: infatti, nel corso del festeggiamento di un giorno importante per due novelli sposi, si è verificato un increscioso e terrificante evento che ha coinvolto una ragazzina di soli 11 anni, la quale è stata stuprata e poi uccisa da un ragazzo di 25 anni.

Il governo indiano ha approvato oggi la pena di morte per lo stupro di bambini, dopo il raccapricciante caso di una violenza sessuale di gruppo e assassinio di una piccola di otto anni e una serie di altri assalti sessuali che hanno provocato sdegno nel paese.

Il sovrintendente di polizia, Lal Umed Singh, ha precisato che il grave incidente è avvenuto mercoledì nel distretto di Kabirdham dove si stava celebrando un matrimonio. Secondo la ricostruzione della polizia, il parente dello sposo avrebbe preso con la forza la bambina che si trovava alla festa e l'avrebbe portata in aperta campagna. Quindi è tornato alla festa di nozze. L'adolescente è stato trovato ubriaco, proprio accanto al corpo della bambina.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE