Lecce, sequestra il cellulare e la figlia tenta di tagliarsi il polso: prof denuncia il padre al Tribunale

Bruno Cirelli
Aprile 17, 2018

Una punizione, questa, vissuta in maniera tragica dalla 12enne che si è ferita ad un polso. La vicenda, raccontata dal Nuovo Quotidiano di Puglia, è accaduta a Lecce.

Il taglio, però, non è passato inosservato all'insegnante che ha chiesto spiegazioni alla 12enne. Il padre è invece indagato per maltrattamenti.

L'episodio è avvenuto la settimana scorsa a Lecce.

Un litigio tra padre e figlia a causa dello smartphone finisce con l'allontanamento della 12enne dalla famiglia. Gestisce un negozio di alimentari dove lavora tutto il giorno.

Basta, metti via quel cellulare. La ragazzina ha raccontato del litigio con il padre e anche di qualche schiaffo ricevuto, oltre che del tentativo di tagliarsi il polso. Una lesione superficiale che è stata curata con una pomata e poi coperta con un cerotto. I genitori della 12enne hanno nominato un legale, l'avvocato Paolo Spalluto, per verificare quali siano state le circostanze ritenute tanto gravi da determinare l'allontanamento della figlia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE