Bonucci su Buffon: "Gli manca la Champions"

Rufina Vignone
Aprile 17, 2018

Il voto a quest'annata del Milan è positivo, ma potrebbe ancora salire in attesa della finale di Coppa Italia e di un piazzamento europeo. Le aspettative a inizio stagione erano quelle. Sei e mezzo. L'obiettivo era tornare in Champions?

Dopo aver fermato il Napoli in casa nell'ultima giornata, il Milan ha dimostrato ormai di saper tenere testa anche alle prime della classe e per questo non mollerà fino all'ultimo il sogno di arrivare in Champions League, anche se certamente non sarà facile. "Ci crediamo, dobbiamo vincerle tutte". "Potrei farmi la barba bionda", analisi lucida, parole da capitano.

Il difensore ripercorre le finali perse in bianconero: "Siamo stati grandi anche se quando arrivi lì sarebbe meglio vincerla". Ha fatto più male la sconfitta di Cardiff: eravamo convinti di essere più forti del Real, che non aveva fatto un cammino esaltante. "A livello personale sarebbe stato un duro colpo, ma andandomene l'avevo messo in preventivo perché comunque si erano rinforzati". 0-3 al Bernabeu non lo fanno tutti, mi spiace perché se lo meritavano. Le proteste di Buffon?

Su Buffon: "Penso che in questa lunga carriera, Gigi si sia costruito l'immagine perfetta del calciatore". Mai lamentele, elemento di aggregazione, poi le dichiarazioni dell'altra sera sono frutto della rabbia e per un senso di incompiutezza. "Manca la ciliegina Champions su una torta perfetta".

I fischi dello Stadium: "Nessun dramma, mi hanno caricato ulteriormente. Serve far crescere meglio i talenti che ci sono". Anche negli anni passati alla Juventus l'ho sempre fatto.

Gigio ancora al Milan: "Non vedo perché no?" Ma non è un peso, quando c'è da proteggere quello che conta di più che è lo spogliatoio, sono sempre davanti a tutti.

L'assenza di ieri: "Non giocare con il Napoli è stato difficile, mi è pesato tantissimo. Ho dato tutto per la Juve, per quella maglia, e farò così anche con il Milan".

Cosa cambia tra la difesa a tre e quella a quattro? "Non dimentichiamo però che io sono cresciuto con il 4-2-4 di Ventura e giocavo sul centro-sinistra".

Infine torna sulla gestione Montella, con una critica non troppo velata: "Montella va ringraziato perché ha riportato il Milan in Europa. In questa stagione si è inceppato qualcosa nell'ingranaggio e siamo stati veramente brutti da vedere".

La parata di Donnarumma su Milik: "È forte ma ha tantissimi margini di miglioramento". Lo insulto un pochino ma in modo affettivo, sa che lo faccio per il suo bene. Il materiale c'è ma bisogna lavorarci ancora per renderlo unico. Reina può fare il suo secondo? Lui è un grande portiere ma un ragazzino di 19 anni è normale che ogni tanto faccia degli errori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE