Ragusa, il Gip ha dissequestrato la nave della Proactiva Open Arms

Bruno Cirelli
Aprile 16, 2018

È arrivato il provvedimento di dissequestro per la nave Open Arms della ong spagnola che è ancorata nel porto di Pozzallo dal 18 marzo 2018. Ma qui era scattata l'iniziativa della procura di Catania, con il sequestro della nave e l'indagine sui componentid ell'equipaggio. Il 27 marzo il gip aveva convalidato il provvedimento escludendo però il reato di associazione per delinquere e gli atti sono passati per competenza a Ragusa. La nave era stata sequestrata per la decisione della Procura di Catania, che ha accusato il capitano della nave ed altri membri dell'equipaggio di associazione a delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina. Uno sbarco avvenuto dopo il rifiuto di consegnare i profughi salvati a una motovedetta libica e due giorni di trattative diplomatiche.

Secondo la Procura di Catania, che aveva disposto il fermo della nave dell'ong spagnola, l'obiettivo degli indagati sarebbe stato quello di salvare migranti e portarli in Italia, senza rispettare le norme, anzi violandole scientemente. Sarà personale della squadra mobile della Questura di Ragusa e della Guardia costiera di Pozzallo a notificarlo all'amministratore giudiziario nominato dopo il sequestro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE