Avvocato si dà fuoco per protestare contro l'inquinamento

Bruno Cirelli
Aprile 16, 2018

Con questo messaggio David Buckel, famoso avvocato per i diritti dei gay e delle politiche ambientali, ha spiegato i motivi che l'hanno spinto ad uccidersi lo scorso sabato 14 aprile dandosi fuoco in un parco pubblico di Brooklyn, a New York. Buckel, 60 anni, si è cosparso gli abiti di benzina quando il parco era ancora semideserto: solo un uomo che faceva jogging ha assistito da lontano al gesto e ha avvertito la polizia.

I suoi resti carbonizzati sono stati trovati dai primi jogger. Buckel sosteneva di aver usato combustibile fossile come simbolo "dell'inquinamento selvaggio del nostro pianeta, ormai inabitabile nell'aria, la terra, l'acqua". "La maggior parte degli esseri umani sul pianeta respirano l'aria resa insalubre dai carburanti fossili e molti, di conseguenza, muoiono prematuramente". La pellicola si chiama Boys Dont' Cry, ed è del 1999, e vede fra gli attori anche la nota Hilary Swank, che ha interpretato proprio il ruolo di Brandon.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE