Salvini a Forza Italia e ai 5 stelle: "Smettetela di bisticciare"

Bruno Cirelli
Aprile 15, 2018

Sarà l'occasione per arricchire di progetto, proposta ed analisi il dibattito politico del centrodestra, e vedrà la presenza ad Avellino dei parlamentari campani della Lega, in considerazione del rilevante interesse che il Partito di Matteo Salvini intende dedicare al capoluogo irpino, anche in vista delle immininenti elezioni amministrative.

Forza Italia...forza in rosa!Elisabetta Casellati, Mara Carfagna, Elisabetta Gardini, Anna Maria Bernini, Mariastella Gelmini. No, il punto è un altro: che Salvini, senza Forza Italia, vale in termini di voti e seggi la metà dei Cinque Stelle.

"Inaccettabile - aggiunge poi - il rinvio per la formazione di un governo "per aspettare le regionali". Dal canto nostro ne prendiamo atto con rammarico, e, rinnovando la nostra stima verso chi aiuta gli ultimi con spirito cristiano di carità, ci asteniamo dalla cerimonia consapevoli che le nostre posizioni sono condivise dalla maggioranza dei cittadini". Nell'opera, apparsa all'indomani delle consultazioni bis, i tre sono intenti a giocare a carte. Questi sono i dati di fatto da cui partire se si vuole arrivare a dare un Governo all'Italia.

Di Battista ha aggiunto che "Renzi e Berlusconi sono la stessa cosa". Gli italiani hanno chiesto qualcosa di diverso.

Annunciando che il segretario della Lega avrebbe letto la nota, Berlusconi ha voluto precisare che questa era stata "abbastanza discussa". Durante la notte Usa, Gran Bretagna e Francia hanno lanciato l'attacco in Siria.

"Berlusconi? Fino a ieri sarebbe stato impossibile anche immaginare che qualcuno parlasse al posto suo". "Il centrodestra unito con Berlusconi fa emergere le contraddizioni e la pochezza del M5s". La scuola è aperta a tutti giovani e meno giovani che hanno voglia di imparare ad usare la macchina amministrativa e politica. Loro guardano soprattutto al Pd.

Raccontano che giovedì, qualche segnale in questo senso c'era stato dalle parti di palazzo Grazioli. Giovedì sera Berlusconi aveva minacciato di non salire proprio al Quirinale con gli altri due, spiegato di essere disposto a spaccare il centrodestra pur di non cedere al ricatto di Luigi Di Maio. "Attenderò alcuni giorni, trascorsi i quali valuterò in che modo procedere per uscire dallo stallo che si registra". Poi lunedì, sempre da queste parti, arriva Matteo Salvini, per un nuovo round di questa continua lotta per la leadership. L'ex cavaliere è entrato in sala e ha dato la parola al leghista. L'obiettivo è quello di "conquistare nel 2019 i comuni di Bari e di Lecce con Sindaci Leghisti e, quanto prima, riprendere la Regione Puglia e fare qui quello che la Lega ha fatto in Lombardia e Veneto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE