Roma, Di Francesco: "Difesa a tre valore aggiunto, non può essere base"

Rufina Vignone
Aprile 15, 2018

Dopo la gara contro il Barcellona, la Roma deve pensare al Derby contro la Lazio.

Queste le sue parole: "Una gara come quella di domani sera si prepara da sola per quanto riguarda le motivazioni".

Per dimostrare di essere una squadra che è finalmente cresciuta, la Roma deve avere la testa ed essere concentrata solo sulla sfida contro i biancocelesti. Sono l'allenatore, quindi prendo le lodi proprio nello stesso modo in cui prendo le critiche, ma voglio guardare avanti. Ha un valore doppio. Nulla diventa importante se non si interpreta il tutto con determinazione, cattiveria, convinzione e l'atteggiamento giusto. "È tutto inutile se non si gioca con determinazione, cattiveria e un atteggiamento corretto". "Non posso dare vantaggi". "Schick o Under? Non parlo della formazione, gioca uno dei due". Dzeko? Ha delle qualità impressionanti sia tecniche che fisiche che a volte non sfrutta al meglio. "Spero che si ripeta anche con le squadre meno blasonate". Credo sia stato qualcosa di straordinario e inaspettato da tutti, ma sono molto sereno.

I festeggiamenti post gara. "Alla fine della partite preferisco lasciare spazio ai calciatori e ai miei collaboratori". Defrel e Perotti? Non saranno disponibili per la gara con la Lazio. Per Gregoire è da valutare l'entità del suo infortunio, Diego speriamo di riaverlo col Genoa o Spal. Sono in dubbio anche Manolas e Florenzi ma decideremo domani mattina. "Forse con lo Shakhtar abbiamo sbagliato a mettere in campo qualche giocatore che non stava benissimo e non possiamo più sbagliare".

Il 3-4-2-1. "Se io dovessi portare avanti questo sistema di gioco non ho tante pedine per farlo". Questo schema è un grande valore aggiunto e potrebbe essere riproposto, ma potremmo tornare anche al 4-3-3.

Lei al fischio finale è andato negli spogliatoi, perché? . Siamo stati bravi a far uscire sempre un difensore in aggressione. Il manager americano infatti per questo gesto dovrà pagare una multa, ma lo stesso "violare le regole" non ha impedito ai tifosi giallorossi di filmare il tutto. "La fisicità è importante per arrivare al top in Europa, a certi livelli è fondamentale". E' fondamentale. Anche la condizione fisica, che è in grande crescita. Questa è una gara da prendere con le molle, loro saranno rabbiosi come noi eravamo feriti col Barcellona, dopo la gara contro la Fiorentina.

E' una grande gratificazione per la Roma poter rappresentare l'Italia in Europa. Milinkovic e Luis Alberto, sono fortissimi nel fare assist e imbucare gli avversari. "La Lazio è la squadra più brava a mandare in porta i giocatori". Il tifoso romanista aspettava da 34 anni questa gara, davanti abbiamo giocatori di gamba e non sarà facile. Siamo contentissimi di poterci giocare. Quello che dobbiamo affrontare, affrontiamo.

MENTALITA' - "Ci sto lavorando e abbiamo dimostrato che siamo capaci di alti e bassi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE