Milano: egiziano distrugge 10 auto e abbandona l'amico in coma

Bruno Cirelli
Aprile 15, 2018

Stava tornando a casa, intorno alle 5 di mattina, quando ha perso il controllo della sua auto che ha sbandato e colpito una decina di altre macchine e un palo della luce.

Un disagio creato nel bel mezzo della notte che avrebbe coinvolto anche un suo amico passeggero.

L'amico che viaggiava accanto a lui, dopo lo schianto era in gravi condizioni, e il 29enne lo ha abbandonato sul sedile del passeggero senza nemmeno chiamare un'ambulanza.

È successo in via Tartini a Milano, ma la fuga del giovane egiziano è durata poco, visto che è stato raggiunto dagli agenti della Polizia locale nella sua abitazione, poco distante dal luogo dell'incidente, grazie ai testimoni e ai filmati delle telecamere. La vettura coinvolta nell'incidente, al momento non risulta rubata. E dopo poche ore di solitudine in stato di incoscienza sarebbe stato trasportato in coma all'ospedale Niguarda per le gravi ferite riportate nell'incidente.

Dagli esiti dell'analisi dipenderà la gravità delle accuse a suo carico, che potrebbero aggiungersi alla denuncia per omissione di soccorso.

La polizia avrebbe solo fatto riferimento alla targa della vettura per risalire all'indirizzo del 29enne egiziano e trovarlo.

Sul posto, subito dopo l'accaduto, sono accorsi gli agenti della polizia locale di Milano insieme ai soccorsi del 118 e ai vigili del fuoco. In tasca aveva ancora le chiavi della macchina.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE