JP Morgan: utili e fatturato salgono a massimi storici. Volatilità dà spinta a trading azionario

Paterniano Del Favero
Aprile 15, 2018

L'utile netto trimestrale, infine, è risultato pari a 8,7 miliardi di dollari, ossia 2,37 dollari per azione, contro i 6,45 miliardi (1,65 dollari a titolo) di un anno prima. Un impatto positivo di oltre 500 milioni di dollari è arrivato sull'utile pre tasse dalla rivalutazione di alcuni investimenti azionari, contabilizzati con nuovi criteri.

Il fatturato di JP Morgan è balzato del 10%, a $28,5 miliardi, mentre le spese sono salite del 5% a $16,1 miliardi. Nel quarto trimestre 2017, la banca aveva visto scendere di 2,4 miliardi l'utile netto per il recepimento del cambio di normativa fiscale. La banca ha avuto ricavi per 27,9 miliardi e ha confermato la propria leadership mondiale nell'investment banking.

Buone notizie anche sul fronte fiscale, con un tax rate che nel trimestre è calato al 18% dal 23% di un anno prima, dopo la riforma fiscale varata dal presidente Trump.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE