In Cina la disfatta di Sebastian Vettel

Rufina Vignone
Aprile 15, 2018

E arriva una meritata vittoria per Ricciardo! . Si riparte al giro 36 con Bottas che mantiene la testa su Vettel seguito da Hamilton. Se devi fare un sorpasso per vincere non puoi accontentarti.

Dopo la prima fila in qualifica (mancava dal 2006, sì, avete letto bene), la Ferrari vuole concretizzare questo grande risultato con una gara tutta all'attacco. Incredibile, nel bene e nel male, questa Red Bull che sembra aver azzeccato la strategia con la doppia sosta in regime di safety. Per la Ferrari un boccone amaro da ingoiare: doveva essere un weekend favorevole dopo la pole di ieri, invece finisce in maniera molto negativa. Come sarebbe andata non saprei dirlo.

Max nel finale poteva chiudere secondo in pista, ma visto la penalizzazione ha evitato di attaccare Bottas e Raikkonen che lottavano per il secondo posto. Poi la fortuna con il colpo di scena Verstappen-Vettel: lì Kimi è stato scaltro a evitarli dalla parte giusta ed è riuscito il sorpasso a Hamilton (mai così spento).

- Le ultrasoft crollano prima del tempo e in molti nelle retrovie entrano anticipatamente. Bottas e Vettel rincorrono fino a raggiungerlo, ma il finlandese della Mercedes ci mette troppo a superarlo consentendo al tedesco di mettersi in scia.

18° giro - Si fermano le due Reb Bull una dietro l'altra. Raikkonen è infatti vicino al ritiro e la Rossa ha bisogna di una guida esperta che possa affiancare il fuoriclasse tedesco. Al giro 27 Valtteri e Vettel passano Kimi, che rientra ai box. Gara buttata per Vettel, non ci voleva. Al giro 35 Raikkonen è stato superato da Ricciardo scivolando al sesto posto. Al giro 31 la safety car (per il contatto Gasly-Hartley) a ridare speranza a Seb, ma la ripartenza e la prepotenza Red Bull a proiettarlo giù dal podio. Con gli pneumatici nuovi Ricciardo ha il miglior passo gara e lo sfrutta da par suo. Raikkonen supera Hamilton in crisi. Davanti Ricciardo tira fuori il coniglio dal cappello e, passa anche Bottas, conquistando la leadership. Sul circuito di Shanghai l'australiano della Red Bull ha preceduto la Mercedes di Valtteri Bottas. L'olandese ha chiuso quarto sotto la bandiera a scacchi, ma ha perso una posizione nei confronti di Hamilton per la penalizzazione di dieci secondi ricevuta per la toccata alla Ferrari. A chiudere la Top 10 c'è la Williams con un Sergey Sirotkin che precede Nico Hulkenberg e Fernando Alonso. Per Ricciardo sesto successo in carriera. A comandare rimane Raikkonen, unico a non fermarsi tra i primi sei.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE