Il trasporto di soldi non va in porto

Bruno Cirelli
Aprile 15, 2018

Pozzallo - La Guardia di Finanza ha sequestrato ad un catanese ben 51 mila euro in contanti che trasportava nella propria auto mentre era al porto di Pozzallo.

Il conducente dell'auto ha manifestato sin da subito segni evidenti di nervosismo, tremore delle mani e forte sudorazione, e ha risposto in modo confuso ai finanzieri che hanno così deciso di approfondire le verifiche.

È quindi scattata un'attività di controllo più approfondita, con l'aiuto di due unità cinofile, che fiutando l'esterno e l'interno della macchina, hanno manifestato particolare interesse. Il veicolo e' stato accuratamente ispezionato e sottoposto allo smontaggio di alcune parti, ed e' stato scoperto un vano con doppio fondo, azionabile con un congegno elettro-meccanico costituito da un pulsante.

Nei bagagli personali sono poi stati individuati cinque involucri, avvolti dallo scotch, all'interno dei quali sono stati rinvenuti 51 mila euro in contanti che sono stati preventivamente sequestrati in attesa di risalire all'origine del denaro contante. Viste le circostanze e, soprattutto, considerato che il soggetto è risultato completamente sconosciuto al fisco, i militari hanno proceduto al sequestro preventivo "per sproporzione".

Il giovane è risultato gravato da diversi precedenti di polizia e che non aveva mai dichiarato i propri redditi al fisco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE