Governo, nuove frecciate tra Salvini e Di Maio al Vinitaly

Ausiliatrice Cristiano
Aprile 15, 2018

Restando in tema il capo del Carroccio ha poi detto che sarebbe disposto a offrire a Di Maio un bicchiere di "Sforzato, perché si deve sforzare a fare qualcosa di più". In apertura della 52/a edizione alla Fiera di Verona, bagno di folla per il leader della Lega Matteo Salvini, costretto a dribblare il circo mediatico di un centinaio di telecamere tra un padiglione e l'altro. "Ci tengo a dirvi - ha aggiunto - anche che il Movimento 5 Stelle ha piena fiducia nel presidente della Repubblica Sergio Mattarella". "Oggi sono qui a onorare il Made in Italy e non incontro nessuno. E quindi i risultati elettorali del Friuli Venezia Giulia, come anche quelli del Molise, non possono avere una concreta influenza sulle vicende nazionali", prosegue.

"Io sono pronto a fare il governo, non dico no a nessuno, sono altri che non hanno ancora deciso che tipo di vino bere", ha spiegato infatti Salvini senza ricorrere a metafore. Rispondendo così indirettamente a Silvio Berlusconi che in una lettera al Corriere della Sera aveva chiesto un "governo autorevole" sostenuto da "una maggioranza non qualsiasi". Ecco la replica del leader leghista, "Certo noi siamo contrari a governissimi e governoni, gli altri devono però decidersi", spiega Salvini attaccando a distanza l'anziano leader di Forza Italia. La questione del governo è molto seria e non si affronta al Vinitaly, che è un evento importantissimo ma per un settore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE