Gelmini: "Centrodestra unito per formare il governo. Basta con i diktat"

Bruno Cirelli
Aprile 15, 2018

Resta il veto dei 5 Stelle sul centrodestra, resta unito l'asse Salvini-Berlusconi, e resta anche l'Aventino del Pd.

Una squadra che potrebbe essere destinata ad allargarsi, quindi, anche per favorire un naturale ricambio di persone dopo gli impegni di cinque anni di governo Anche sul fronte politico di centro sinistra i giochi non sono ancora definiti ma un nome emerge da più parti: Davide Ploia dovrebbe essere il prossimo candidato sindaco per il Progetto Civico. "Chiedo a M5S che accettino il voto che ha premiato centrodestra e poi M5S".

Sul versante Pd invece: "Apprezzo l'apertura di importanti esponenti dem, ma il partito invece di andare avanti resta fermo sulle sue posizioni". Domenica Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni si sono incontrati ad Arcore.

Nel frattempo il Partito Democratico ha assunto una posizione da spettatore, decidendo di non stringere alcuna alleanza con gli ormai storici avversari e la delegazione dem ha ribadito anche al Capo dello Stato il proprio ruolo di minoranza, senza risparmiare però rimproveri nei confronti di coloro i quali, negli scorsi giorni, si sono proclamati vincitori delle elezioni.

In molti si chiedevano: rilasceranno una dichiarazione unica o ognuno parlerà per sé?

Caro Matteo Salvini, non si faccia prendere in giro ancora dai grillini e soprattutto, lei, non cerchi di prendere in giro, noi, gli italiani, perché siamo meno sprovveduti di quanto creda. Se ne parlerà comunque la prossima settimana, prima Mattarella vuole prendersi qualche giorno di riflessione.Annuisce con la testa, gesticola, ripete sussurrando e quasi anticipando le parole del comunicato che Salvini legge davanti ai giornalisti al termine delle consultazioni. "Chi ha vinto smetta balletti e dica se governa" ha aggiunto. Ora, il comportamento di Silvio Berlusconi alla vetrata, per le dichiarazioni di rito, sarà pure stato eccessivo, folkloristico, sbagliato, ma tutto ha un limite. "E dimostra di non conoscere nemmeno l'abc della democrazia".

Nella mattinata si è svolta il secondo turno di consultazioni. Così il presidente di FI aggiungendo di avere il dovere di "rappresentare i cinque milioni di cittadini che mi hanno confermato la loro fiducia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE