Berlusconi: "Serve governo autorevole"

Ausiliatrice Cristiano
Aprile 15, 2018

Fuori dalla Sala della Vetrata Salvini aveva scandito: "Abbiamo trovato una condivisione invidiabile e indiviata dalle altre forze politiche stanno animatamente discutendo al loro interno". "Se Forza Italia perde qui in Molise c'è il rischio che questa situazione potrebbe dare luogo a un governo Lega-Fratelli d'Italia (con il M5s, ndr) che, al di là di quello che potrebbe succedere da noi, provocherebbe la fuga d'imprese, la fuga di capitali, la fuga dei fondi di investimenti e quindi un disastro nei mercati azionari".

"L'Italia - ha sottolineato Berluasconi- è un partner essenziale dell'Europa e dell'Occidente tutto, nell'ambito dell'Alleanza Atlantica". E infatti, il tg satirico ha dedicato un servizio allo show del Cav al Quirinale, al fianco di Matteo Salvini e Giorgia Meloni al termine del secondo giro di consultazioni. Gianmarco Centinaio, capogruppo del Carroccio al Senato, aveva dovuto precisare che quella postilla pronunciata dall'ex Cavaliere sul cosiddetto "abc della democrazia" (diretta ai Cinquestelle) non era condivisa dalla Lega. Non capisco le polemiche degli altri: non capisco Di Battista, non capisco Berlusconi. Il terzo è che "il dialogo si deve avere con tutti", anche con il Pd, poi "bisogna capire con chi è possibile realizzare un programma concreto. Il centrodestra ha il dovere di governare e ascoltare e coinvolgere i secondi arrivati che sono i Cinque stelle". Il secondo è che tornare al voto "non porterebbe nulla di utile".

"Governo autorevole" a guida centrodestra aperto "a tutet le forze responsabili" in tempi brevi a palazzo Chigi per una mediazione italiana sulla crisi in Siria e in Medio Oriente, con rilancio delle Nazioni Unite a fronte del suo conclamato declino e invio dei caschi blu a Damasco di intesa con la Russia di Vladimir Putin, frutto di una Pratica di mare bis: il disgelo Usa-Russia Bush jr-Putin nell'incontro italiani promosso dall'allora premier Silvio Berlusconi. Dimostrazione che "c'è una vita reale che dice 'fate in fretta'".

Facendo riferimento ai singoli personaggi, si può dire che al momento l'ex Cavaliere sembra aver ripreso in mano il destino della coalizione di centro - destra. Basta dire: "'Se ci sono io, non c'è lui'". Si mettono sullo stesso piano.

"Faccio un appello: smettetela con gli insulti a vicenda, le ripicche, i veti e le polemiche". Così non se ne esce. Ciascuno fa un passo a lato.

Sentendo odore di debacle prolungata - sintomo che ha colpito i partiti tradizionali nell'ultima competizione - Berlusconi con le uscite di questi giorni, in cui zittisce l'alleato leghista, cerca di scongiurare l'accordo Lega - M5S e, allo stesso tempo, perdere quanto meno appeal elettorale in favore del segretario federale. "Parliamo di cose serie" ha ripetuto a chi gli chiedeva cosa ne pensava della minaccia di Salvini sulle elezioni anticipate.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE