Belen Rodriguez rapita in Argentina: il racconto shock

Ausiliatrice Cristiano
Aprile 15, 2018

Lo scorso febbraio del 2017 Belen Rodriguez, in un'intervista a Sette, l'allegato del Corriere della Sera, aveva confessato di essere stata rapinata quando era ancora un'adolescente e viveva in Argentina, e che si stava recando ancora da una psicanalista per tentare di superare questo trauma e "ritrovare la bambina che non è mai stata". Oggi è una showgirl ricca e famosa, contesa da brand di moda e aziende, con una solida carriera alle spalle.

"In Argentina c'era la rivoluzione e la criminalità dilagava". In quei giorni difficili Belen, i fratelli Cecilia e Jeremias, ma anche i genitori Gustavo e Veronica, si trovarono ad affrontare un incubo ad occhi aperti a causa di alcuni criminali. Dovevi prestare attenzione quando uscivi per strada, non potevi tornare a casa da sola - ricorda Belen - Una volta, erano le nove di sera, stavo rientrando in macchina con una persona, quando ci ha fermato un uomo con un passamontagna e una pistola in mano. Mi ha presa per i capelli, tirata e buttata fuori dall'auto, poi sono arrivati altri tre uomini armati che hanno sequestrato tutta la mia famiglia, chiudendoci a chiave nel bagno di casa".Sono ricordi terribili, quelli della showgirl argentina in un'intervista a In Famiglia: "Hanno svaligiato la nostra casa senza pietà, hanno distrutto la vita di una famiglia intera.

La vicenda sconvolse l'esistenza dei Rodriguez, soprattutto perché si trovarono ad affrontare anche un altro dolore.

Fortunatamente non ci furono conseguenze drammatiche: dopo un giorno di terrore i Rodriguez riuscirono a liberarsi ma nel frattempo i ladri avevano fatto razzia di oggetti di valore e qualche ricordo d'infanzia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE