Pensioni: Inps, via a iter Ape volontaria, servizio online per domande

Paterniano Del Favero
Aprile 14, 2018

Si sblocca l'iter per fare domanda per ottenere l'Ape volontaria. È così che Intesa Sanpaolo finanzierà le nuove richieste di APE, come previsto dalla Legge di Bilancio, a favore dei lavoratori che hanno compiuto 63 anni e versato almeno 20 anni di contributi. Intesa Sanpaolo è infatti la prima banca a finanziare le richieste di questo tipo. Da oggi lo strumento di flessibilità, introdotto in via sperimentale dalla Legge di Bilancio 2017 e prorogato fino al 2019, è concretamente richiedibile attraverso il sito dell'INPS. L'importo mensile viene stabilito dal richiedente in funzione di quella che sarà la sua futura pensione. L'istituto, quindi, erogherà ai richiedenti cui l'Inps ha rilasciato la certificazione del possesso dei requisiti, un prestito che andrà a rappresentare un reddito ponte fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia Inps. Il tasso, fisso dal momento dell'erogazione, è uguale per tutto il sistema bancario: è regolamentato dall'accordo quadro e viene aggiornato ogni due mesi dall'ABI.

A questi costi dovrà poi aggiungersi una polizza assicurativa, atta a garantire la restituzione del prestito in caso di premorienza senza lasciare debiti a carico degli eredi. La durata del prestito è di 20 anni, ma è possibile richiederne l'estinzione anticipata parziale o totale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE