Avellino-Bakken 75-72, Sacripanti: "Paghiamo disattenzioni"

Barsaba Taglieri
Aprile 14, 2018

La Scandone si presenterà in Danimarca con il solo +3, frutto del 75-72 finale del PalaDelMauro: "C'è rammarico per non aver chiuso con 8, 10 punti di vantaggio una gara che, per oltre 30 minuti, abbiamo guidato in modo consistente. - ha spiegato il coach della Sidigas, Stefano Sacripanti, nel post-gara - "Gli avversari sono molto fisici, con atletismo e, in modo particolare, Diouf ci ha fatto molto male con 26 punti".

La Sidigas Scandone si prepara all'importante gara con i danesi di Bakken Bears, valevole per l'andata delle semifinali di FIBA Europe Cup che, anche questa volta, prevede la formula andata-ritorno.

Deludenti le prove di Wells, che ha interrotto la striscia di 9 partite consecutive in doppia cifra fermandosi a soli 7 punti, e soprattutto Fitipaldo, che in 19 minuti ha commesso ben 4 falli, non ha trovato la via del canestro, cosa che invece è riuscita al convalescente Filloy da tre punti; gli otto minuti giocati dal play ex-Venezia testimoniano, tuttavia, che il suo pieno recupero fisico non è ancora avvenuto. Una gara che abbiamo dominato. Negli ultimi dieci minuti siamo incappati in disattenzioni: "abbiamo avuto un calo in attacco, ci è mancata lucidità e dovremo lavorare per risolvere questo aspetto". Ora andiamo la per andare a vincere. Hanno anche delle individualità importanti: basti pensare alla guardia, Purcell, che ha grande talento con la palla in mano e attacca sempre il ferro con grande energia battendo l'avversario in palleggio in 1 vs 1; hanno poi l'ala grande, Crockett, altro giocatore molto importante dotato di un ottimo tiro dalla lunga distanza. "Dobbiamo essere più bravi e più precisi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE