Torino: oggi si inaugura la nuova sede di Lavazza, "La Nuvola"

Paterniano Del Favero
Aprile 13, 2018

Al centro dell'isolato, lato via Ancona, a poca distanza da via San Tommaso 10, dove nel 1895 si trovava la drogheria in cui Luigi Lavazza ha iniziato l'avventura imprenditoriale, c'è la nuova piazza verde.

Oltre agli uffici comprende un ristorante d'autore -Condividere by Lavazza- che aprirà il prossimo 8 giugno con un format ideato da Ferran Adrià, uno degli chef più noti del mondo, l'ambientazione curata dallo scenografo Dante Ferretti e la cucina dello chef Federico Zanasi, una mensa aziendale-bistrot aperta a tutti, oltre a un museo sul caffè e sulla storia di Lavazza nel mondo della comunicazione. Un polo che dal quartiere Aurora è facilmente raggiungibile. Si tratta di una scelta di recuperare un quartiere della città.

Un progetto importante che segna una sorta di alleanza tra il Gruppo e il territorio e che incarna un modello di edilizia sostenibile: Nuvola si è sottoposta al sistema Leed per valutare l'eccellenza energetica e ambientale degli edifici portando a casa il livello platino, dunque è tra i primi tre edifici in Italia e tra i più ecosostenibili nel mondo.

Lavazza punta a raggiungere entro il 2021 un fatturato di 2,5 miliardi di euro. La stagione delle acquisizioni per Lavazza si è aperta da un pezzo, l'ultima operazione in ordine di tempo è stato l'acquisto del 25% delle azioni del servizio di streaming italiano Chili, a fine 2017, una stagione aperta con l'acquisizione della francese Carte Noire a inizio 2016, proseguita a tappe con cinque diversi dossier (oltre a Carte Noire, Esp, la danese Merrild, la canadese Kicking Horse Coffee e l'azienda padovana Nims) e che quest'anno dovrebbe vedere una fase di consolidamento dei nuovi brand.

Lavazza "ha le munizioni" per potersi muovere sul mercato senza dover guardare alla Borsa affermano i vicepresidenti del Gruppo, Giuseppe e Marco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE