Poste Italiane e Intesa Sp, accordo quadro triennale di distribuzione

Paterniano Del Favero
Aprile 13, 2018

L'accordo generale prevede la distribuzione attraverso la rete degli uffici di Poste Italiane dei mutui e dei prestiti personali emessi da Intesa Sanpaolo, oltre che dei prodotti di wealth & asset management gestiti da Eurizon Capital SGR1. E già si impone come una rivoluzione radicale del mondo della distribuzione: Poste Italiane e Intesa Sanpaolo, due fra i principali operatori dell'industria del risparmio gestito, hanno siglato un accordo quadro triennale per la distribuzione di specifici prodotti e servizi dei due gruppi.

L'accordo permette a Poste Italiane e a Intesa Sanpaolo di migliorare ulteriormente la propria offerta di prodotti e servizi alla clientela.

In linea con Deliver 2022, il piano strategico quinquennale di Poste Italiane, l'accordo "amplia la gamma di prodotti che Poste Italiane offre attraverso la sua rete capillare per rispondere al meglio all'evoluzione dei bisogni dei suoi 34 milioni di clienti". Allo stesso tempo rappresenta un ulteriore rafforzamento per Intesa Sanpaolo della sua strategia distributiva; basata sul modello di banca multicanale e sulla copertura del territorio al fine di ottimizzare la prossimità ai clienti.

Uno dei colossi italiani di un settore fino a qualche anno fa contrario all'espansione delle Poste in campo bancario sigla un accordo di alleanza proprio con la società postale. L'analista alza il pollice anche per la "possibile finalizzazione di partnership nel segmento assicurativo che incrementerebbe la visibilità su quella parte del piano industriale che potrebbe offrire sorprese positive rispetto agli obiettivi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE