Oliver Kahn: "Buffon doveva ritirarsi prima. Avrebbe evitato Svezia e Real"

Rufina Vignone
Aprile 13, 2018

Da portiere a portiere. L'ex Bayern Monaco e nazionale tedesco Oliver Kahn parla di Gigi Buffon. Lo ha dimostrato l'ultima volta solo pochi giorni fa, al Bernabeu, quando ha murato i giocatori di Zidane con i soliti interventi da fenomeno prima di essere espulso e salutare la Champions League.

Una decisione che sarebbe dovuta arrivare prima, come affermato dall'ex saracinesca della Germania Oliver Kahn, intervenuto ai microfoni di 'Bild': "Capire quando è arrivato il momento di dire basta non è mai semplice". Ma è stato sospinto dalla voglia incessante di nuovi traguardi e soprattutto dal sogno di vincere l'unico trofeo che gli manca, la Champions League. Il portiere della Juventus è stato fortemente criticato per quanto successo nei minuti finali di Real Madrid-Juventus, nei quali Buffon si è preso un rosso per proteste, per poi sfogarsi duramente nel post partita.

"Anch'io potevo giocare per altre due o tre stagioni, ma per ottenere cosa? - aggiunge Kahn, che lasciò la Nazionale nel 2006, dopo i Mondiali persi in casa proprio contro l'Italia, e nel 2008 lasciò pure il calcio - Il mio amico Philippe Lahm è stato saggio nella decisione di lasciare al momento giusto: se non riesci a trovarlo, poi il distacco ti fa star male".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE