Capelli, scoperta su crescita e vitalità. TERAPIA CELLULARE SUI CAPELLI

Barsaba Taglieri
Aprile 13, 2018

Per essere vitale deve quindi seguire un normale ciclo di vita che prevede anche il processo dell'autofagia. Rimanendo in tema di capelli [VIDEO] una ricerca condotta dall'Istituto italiano di Tecnologia di Genova in collaborazione con l'Università di Manchester ha messo in evidenza come il meccanismo dell'#autofagia potrebbe rivelarsi utile per avere una capigliatura folta e sana. La scoperta riguarda l'autofagia, ossia la modalità che utilizzano le cellule per fare pulizia all'interno delle parti che le compongono eliminando le sostanze tossiche o eventuali materiali danneggiati.

E' stato scoperto che le cellule inglobano all'interno di vescicole, i materiali tossici accumulati con l'assunzione di farmaci o con l'esposizione a radiazioni ultraviolette, modificandole in sostanze non tossiche da utilizzare come forma di nutrimento. Questo meccanismo, oltre ad avere un ruolo protettivo nei confronti di diverse patologie, quali malattie cardiovascolari, disordini neurodegenerativi e tumori, si attiva maggiormente durante un regime alimentare di restrizione calorica che prolunga la vitalità di molti animali, suggerendo una connessione tra autofagia e allungamento della vita.

I ricercatori si sono concentrati in particolare sugli effetti relativi al cuoio capelluto scoprendo che, stimolare questo processo di "autocannibalismo cellulare", aumenta il benessere dei capelli e la possibilità di una ricrescita veloce. Pertanto i risultati di questa ricerca che sono stati pubblicati su Plos Biology, potrebbero avere delle ricadute sia in ambito cosmetico che terapeutico: ad esempio si potrebbero mettere a punto prodotti che stimolano l'autofagia in modo da rallentare la caduita dei capelli oppure limitare gli stress chimici a cui sono sottoposti a causa di terapie farmacologiche. Al contrario, se l'autofagia viene stimolata, il benessere e l'accrescimento del capello durano più a lungo.

A questa ricerca ha dato il proprio contributo anche l'Airc, l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro. La ricerca mostra che l'autofagia ha un ruolo fondamentale nel mantenere vivo il capello. Ma non solo, il meccanismo cellulare noto come autofagia, aiuterebbe anche nella vera e propria lotta ai tumori. Ciò al fine di curare e prevenire diverse malattie, inclusi i tumori. I capelli coltivati in laboratorio, dunque, possono diventare, in un futuro prossimo, un prezioso strumento su cui studiare l'autofagia, testando farmaci e sostanze capaci di stimolarla.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE