Andrew House: "Il futuro del gaming è lo streaming dei contenuti"

Geronimo Vena
Aprile 13, 2018

Secondo il suo parere, dopo aver stabilito un piano finanziario che tenga conto di tutti i risvolti possibili, il punto di svolta del gaming sarà caratterizzato dallo streaming dei contenuti.

"Nel 2013, il consenso popolare era che le console erano morte". Uno di questi è quando si ha un cambiamento generale nel metodo di distribuzione.

Nei settori basati sui contenuti, è questo che crea barriere all'ingresso per le persone. "Quindi, a parte le sfide tecniche, non c'è motivo per cui lo streaming non possa essere presente nei giochi allo stesso modo in cui abbiamo visto nelle industrie della musica, dei film e della televisione".

Pur non essendo più parte di Sony Interactive Entertainment, Andrew House ha recentemente parlato di PlayStation 5, la console, tanto rumoreggiata in questi ultimi giorni, che la casa giapponese lancerà durante la prossima generazione di console. "Il prossimo grande punto di svolta potrebbe essere lo streaming ma il modello di business va ancora pensato e compreso".

A proposito di questi ultimi, House è convinto che - al netto di quanto affermato in precedenza - il mercato videoludico non sia ancora pronto a dire addio al supporto fisico. Ci sono ancora molti mercati emergenti in cui il mercato fisico ha un'importanza preponderante e il digitale rimane solo un'opzione.

Ricordiamo che Andrew House è stato sostituito nel compito di CEO di Playstation da John Kodera.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE