Tentano sequestro persona per riavere soldi, 5 arresti ad Avellino

Barsaba Taglieri
Aprile 10, 2018

Sequestro di persona per riottenere i soldi: chiede in prestito 16.000 euro ai suoi datori di lavoro, poi scappa lasciando la città.

Due sono in carcere e 3 ai domiciliari. Ignobili sono state le conseguenze, hanno preso di mira prima la sua fidanzata, poi sono arrivati direttamente a lui. Gli indagati, quando hanno capito che l'uomo non avrebbe mai restituito il prestito, si sono recati a casa della fidanzata e l'hanno costretta a consegnare la password dell'account facebook dell'uomo per rintracciare i suoi spostamenti.

Durante le fasi dell'organizzazione i principali indagati hanno dettagliatamente impartito ordini agli altri complici affinché si recassero a Roma, luogo ove aveva trovato rifugio, muniti di fascette in plastica per sequestrare la vittima, non solo per recuperare la somma di denaro e portarlo al loro cospetto, ma anche per potergli dare una severissima lezione per il gesto subito, finanche paventando di ammazzarlo. Cinque persone sono state arrestate dai carabinieri di Avellino con l'accusa di tentativo di sequestro di persona aggravato dal metodo mafioso. Sono scattate quindi le manette nel corso di un'operazione cominciata all'alba, anche con l'intervento di un elicottero del nucleo elicotteristi di Pontecagnano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE