Banane: meglio degli energy drink per attività fisica e allenamento

Barsaba Taglieri
Aprile 6, 2018

Una banana potrebbe ragionevolmente sostituire le bevande sportive per quelli di noi che si affidano ai carboidrati per sostenere l'esercizio e la velocità di recupero, secondo un nuovo studio che confronta gli effetti cellulari dei carboidrati consumati durante lo sport. I carboidrati "riforniscono" rapidamente i muscoli di energia. Una ricerca, pubblicata recentemente sulla rivista scientifica Plos One, con tanto di esami del sangue su una ventina di ciclisti per un'analisi più accurata, decreta la banana come l'alimento più ottimale, declassando così le bevande sportive.

Ma andando ad analizzare l'attività di alcuni geni, si sono anche accorti che c'erano delle differenze tra gli effetti dovuti all'assunzione di frutta e bevande sportive: nei ciclisti che avevano mangiato soltanto la banana durante la corsa, i ricercatori hanno scoperto che le cellule del loro sangue producevano il precursore dell'enzima Cox-2 in quantità minore (effetto non riscontrato nelle altre due condizioni, acqua o bevande).

Da anni gli atleti sanno, e molte ricerche lo hanno confermato, che assumere zuccheri (carboidrati semplici) durante uno sforzo aiuta a continuare l'esercizio più a lungo e a maggiore intensità e a recuperare più velocemente dopo l'allenamento rispetto a non mangiare nulla.

La forma più digeribile e portatile di carboidrati è lo zucchero, che sia glucosio, fruttosio o saccarosio, e per gli atleti, questo zucchero viene spesso fornito attraverso bevande sportive.

I ricercatori americani hanno voluto verificare se la banana fosse un'alternativa più sana agli sport drink.

Per arrivare ad affermare ciò gli esperti hanno chiesto a 20 ciclisti professionisti di entrambi i sessi di percorrere 75 chilometri in bicicletta bevendo solo acqua.

Il punto a favore per le banane si gioca sull'attività di alcuni geni.

Per valutare i marcatori di infiammazione e i metaboliti, i ricercatori hanno controllato i valori del sangue prima e dopo la corsa in bici. I marcatori di infiammazione erano più bassi nei casi in cui era stata mangiata la banana o bevuto l'energy drink. Insomma, "la banana sembrerebbe funzionare in modo comparabile ai farmaci antinfiammatori (come l'ibuprofene, ad esempio), che entrano in azione inibendo l'enzima Cox-2", sottolinea David Nieman, autore principale dello studio e direttore dello Human Performance Lab del North Carolina Research Campus di Kannapolis (Usa).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE