MAZZARRI, Addolorati per la scomparsa di Mondonico

Rufina Vignone
Marzo 30, 2018

Infine, un pensiero anche a Mondonico, scomparso ieri: "L'ultimo ricordo è quello della sua signorilità, quando faceva l'opinionista". È un periodo in cui troppe persone di spessore sono venute a mancare.

"E' sempre difficile andare a vivere in trasferta, soprattutto quando la matematica non dice salvezza". In questa settimana ho studiato la possibilità di cambiare modulo, lo faremo quando avremo trovato la giusta maturità.

Mazzarri ha poi parlato dell'avversario di domani del suo Torino, il Cagliari: "Il Cagliari nell'ultima partita ha vinto e in quella prima è stato raggiunto all'ultimo dalla Lazio".

"Ora voglio vedere risposte in campo, quello che facciamo in allenamento dovrà essere applicato sopratutto sul campo". Quando parlo con i giocatori sembra che non ci siano problematiche a livello mentale, la domenica invece abbiamo dei cali di concentrazione. Sono tante le considerazioni da fare da questo punto di vista. Ciò che conta ora è tornare a fare risultato, alla luce delle ultime partite. Domani i aspetto una partita tosta, anche se non voglio parlare troppo presto. A parole il tecnico granata mescola le carte dal punto di vista tattico, ma sul campo nelle due settimane di pausa ha provato e riprovato la difesa a tre.

Maggiore impiego di giovani, come suggerisce Cairo? Il gallo, dopo la grandissima stagione dell'anno scorso, in questa stagione ha fatto parecchia fatica.

"Nel calcio di oggi si gioca in 14". A me interessa l'equilibrio di squadra. Le mie scelte verranno indirizzate solo per fare al meglio il finale. "E in questo senso è facile essere penalizzati". "Ma sono valutazioni che dovrà fare il medico". Chiudere al meglio il campionato, aiuterebbe però per iniziare bene la prossima stagione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE