Vivendi vende l'intera quota di azioni del 27% a Ubisoft

Geronimo Vena
Marzo 21, 2018

Inoltre, Ubisoft acquisterà 9.090.909 delle proprie azioni, e i fratelli Guillemot accetteranno di acquistare il 2,7% delle quote di capitale, che aumenterà la loro partecipazione al 18,5%. Una volta completate le transazioni, Vivendi non sarà più azionista di Ubisoft e si è impegnata a non acquisirne azioni per cinque anni.

Nell'ultimo periodo, Vivendi ha continuato ad acquisire quote e azioni della compagnia, in una scalata ostile che ha spinto il CEO di Ubisoft, Yves Guillemot e tutta la sua famiglia ad acquistare il maggior numero di azioni possibili, per contrastare l'acquisizione e mantenere Ubisoft indipendente.

Tra le varie compagnie che entrano al posto di Vivendi devo segnalare l'arrivo di Tencent, proprietaria di Riot Games di League of Legends, di Miniclip, di Supercell di Clash of Clans (ne possiede l'84%), parzialmente proprietaria di Epic Games di Fortnite (al 48%) e persino di Activision Blizzard (al 10%). "Infine il nuovo accordo strategico che abbiamo siglato permette a Ubisoft di accelerare il suo sviluppo in Cina nei prossimi anni e sfruttare appieno un mercato dal grande potenziale". Il suo investimento in Ubisoft sembra però soggetto a una serie di limitazioni: non avrà alcun membro nel consiglio di amministrazione e non potrà accrescere il suo investimento in azioni Ubisoft. Nella giornata di oggi, Ubisoft ha infatti annunciato di aver stretto un accordo con Vivendi, la quale ha formalmente rinunciato a tutte le sue azioni Ubisoft, quasi 30 milioni, per un valore globale di quasi 1.2 miliardi di euro.

Il restante 8% delle azioni di Vivendi sarà venduto a investitori qualificati attraverso un bookbuild accelerato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE