Francesco Bircolotti, speaker del Perugia, licenziato: aveva sbagliato il cognome di Astori

Rufina Vignone
Marzo 21, 2018

Con molta probabilità Taccucci rivestirà il ruolo di speaker dello stadio Renato Curi fino al termine della stagione. In occasione del minuto di raccoglimento per celebrare il ricordo di Davide Astori in Perugia-Brescia, infatti, ha commesso un errore che si è rivelato 'fatale' per la carriera.

E' accaduto in occasione di Perugia-Brescia dello scorso 6 marzo. A quel punto, lo speaker dello stadio ha sbagliato a pronunciare il nome del difensore bergamasco, chiamandolo per ben due volte "Astolfi".

Un errore a dir poco imbarazzante che è stato ritenuto dalla società biancorossa di una gravità tale per cui lo speaker Francesco Bircolotti, che ricopriva l'incarico da oltre quattro anni, è stato immediatamente sospeso e poi licenziato. Le conseguenze sono immediate: il giorno successivo, Bircolotti viene convocato in sede via sms e gli viene comunicata su due piedi l'interruzione della collaborazione. Dalla gara interna successiva il suo posto è stato preso da un'altra voce nota del panorama locale come Marco Tarcucci.

Bircolotti a Umbria24.it si è detto dispiaciuto per quanto successo, e non riesce darsi una spiegazione razionale: un errore forse dovuto "alla concitazione del momento". No comment invece da parte del Perugia, che non ha comunque rilasciato nessuna dichiarazione ufficiale sulla vicenda.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE