Italiaonline, congelati per 3 settimane 400 licenziamenti: presidio davanti la prefettura

Paterniano Del Favero
Marzo 20, 2018

"È una fase interlocutoria".

"L'importante e' che si sia fermato il piano industriale con le sue conseguenze, che non era assolutamente accettabile".

Infatti, spiega, Italiaonline "è un'azienda che mi risulta faccia utili e quindi siamo di fronte ad una ristrutturazione che sembra finalizzata solo a risparmiare su lavoro facendolo pagare ai lavoratori, in particolare a Torino e in Piemonte".

"Ci siamo dati 3 settimane e si stanno già facendo verifiche su modalità e tempistiche della cassa integrazione", ha aggiunto Chiamparino, assicurando la disponibilità della Regione a "mettere in campo tutti gli strumenti possibili". "Rimangono tutte le tematiche aperte, che riguardano il nostro territorio". Si tratta di laureati in ingegneria, informatica, matematica e fisica.

Italiaonlione è la seconda grande crisi aziendale in pochi mesi per Torino, dopo il caso Embraco, i cui 500 licenziamenti sono stati confermati e poi congelati fino a Natale.

A proposito del tavolo di lavoro che si terrà al Mise, la sindaca s'è detta d'accordo: "Quella di Italiaonline è una questione nazionale, il Mise ha fatto bene a scendere in campo". "Un no secco a un'operazione di macelleria sociale", si legge sugli striscioni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE