"Hitler contro Picasso e gli altri", la Grande Arte al Cecchetti

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 14, 2018

In circa novanta minuti, si approfondirà il rapporto di Hitler con l'arte e un aspetto poco considerato della barbarie nazista: il trafugamento e l'esproprio di intere collezioni d'arte perpetuati ai danni delle ricche famiglie di origine ebraica perseguitate durante la Seconda guerra mondiale. "Ossessione" è proprio la parola che ricorre più spesso nel film, esce dalla bocca di Toni Servillo che si presta per fare da voce narrante.

Sarà nei cinema italiani, solo il 13 e 14 marzo 2018, e a seguire sugli schermi di altri 50 paesi del mondo, il documentario Hitler contro Picasso e gli altri.

Un primo tema affrontato nel film "Hitler Contro Picasso E Gli Altri" riguarda l'intreccio tra politica, arte e nazismo. Storia e avventure del capolavoro di Van Gogh, Tom Selldorff, erede, Christina Thomson, storica dell'arte e co-curatrice della mostra su Rudolph Belling, Anne Webber, cofondatrice e condirettrice Commition for Looted Art in Europe, Rein Wolfs, a guida della Bundeskunsthalle di Bonn e co-curatore della mostra su Gurlitt a Bonn, Nina Zimmer, direttrice del Kunstmuseum Bern - Zentrum Paul Klee e co-curatrice della mostra su Gurlitt a Berna. Il valore che il regime nazionalsocialista - e soprattutto i suoi vertici - ha dato all'immagine ha in sé una doppia anima, sublime e disumana.

All'interno di Hitler contro Picasso e gli altri. Il Fürer aveva un forte controllo sull'arte e l'estetica della nazione e mirava a dividere il bello dal brutto, ciò che andava ammirato da quelle forme espressive che meritavano solo disprezzo.

Nuovo appuntamento di San Marino Cinema con la Grande Arte al Cinema: mercoledì 14 marzo alle ore 17,30 e alle 21 sullo schermo del Cinema Concordia Hitler contro Picasso e gli altri diretto da Claudio Poli con la partecipazione straordinaria di Toni Servillo e la colonna sonora originale firmata da Remo Anzovino. Si calcola che le opere sequestrate nei musei tedeschi siano state più di 16mila, oltre 5 milioni in tutta Europa.

"L'avete fatto voi questo orrore, maestro?".

Molte storie prendono il via da quattro grandi mostre che a distanza di 80 anni, nel 2017, fanno il punto su cosa ne è oggi di quel tesoro trafugato dai nazisti e su molti dei protagonisti di quegli anni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE