Vaccini, Ministero della Salute: "Nessuna proroga a scadenza del 10 marzo"

Barsaba Taglieri
Marzo 13, 2018

La decisione presa in comune accordo con l'assessorato alla Salute, arriva dopo il termine dell'adempimento vaccinale per gli alunni della scuola dell'infanzia e dell'obbligo, scaduto il 10 marzo in tutta Italia.

Vaccini prorogati fino al 31 marzo in Sicilia. È stato deciso dalla Regione che ha spostato il termine ultimo dal 10 marzo, deciso dal Ministero, alla fine del mese. Il Ministero della Salute tira le orecchie all'assessore alla Pubblica Istruzione, Roberto Lagalla e lo corregge in corsa. "Per questo, nel caso non si sia adempiuto agli obblighi vaccinali entro il 10 marzo, è vietato l'accesso per asili nido e scuola infanzia (0-6 anni) sino a quando il minore non sarà vaccinato o non avrà regolarizzato la propria posizione vaccinale". L'ipotesi è quella di prevedere visite famiglia per famiglia, l'invio di uno o due solleciti in caso di mancate vaccinazioni e di modulare le sanzioni - da 100 a 500 euro - in base al numero di vaccini mancanti.

Anche in Sicilia vige la procedura semplificata, ma le operazioni di scambio degli elenchi tra scuola e Asp e viceversa procedono a rilento.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE