Pericolo cancro ai polmoni anche per il 'fumo di terza mano'

Barsaba Taglieri
Marzo 13, 2018

In Italia più di 11 milioni di persone fumano regolarmente, circa 6 milioni di uomini e 5 milioni di donne.

Fumo di terza mano causa cancro: conseguenze del fumo di terza mano.

Effetti del fumo di terza mano: come il fumo di sigaretta agisce sugli ambienti.

A puntare l'attenzione sul fumo di terza mano sono stati i ricercatori del National Lawrence Berkeley Laboratory, che hanno condotto degli esperimenti sull'argomento riferendosi ad animali da laboratorio. Le malattie causate dalla sigaretta sono tante e sono davvero gravi, soprattutto a livello polmonare. Si tratta di quelle sostanze nocive che derivano dal fumo e che tendono a depositarsi sulle superfici degli ambienti domestici, come per esempio le tende e i tappeti. Già lo scorso anno alcuni studi avevano evidenziato che anche una breve esposizione al fumo di terza mano può essere collegata al rischio di basso peso corporeo e di cambiamenti nel sistema immunitario.

Alcune sostanze derivate dal fumo infatti si depositano sulle superfici andando poi ad interagire con le molecole dell'aria fino a creare un mix tossico con composti in grado di danneggiare il Dna fino a provocare tumori. L'esposizione dei topolini al fumo, resa possibile attraverso un pezzo di stoffa contaminato, ha dimostrato che l'incidenza del cancro ai polmoni era notevolmente aumentata.

Bambini e anziani sono particolarmente vulnerabili a questo residuo di nicotina: i primi perché sono spesso a contatto con tappeti e altre superfici "impregnate"; i secondi, perché sono più vulnerabili.

Sarà dunque fondamentale che la ricerca ci aiuti anche a individuare protocolli e detergenti per pulizie efficaci per risanare i luoghi contaminati (anche anni prima) e acquisire delle regole comportamentali nuove e specifiche per i fumatori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE