Mazzette sull'autostrada Siracusa-Gela, arrestato l'ex capo di segreteria di Crocetta

Bruno Cirelli
Marzo 13, 2018

Oltre ai sei colpiti da misura cautelare, sono interessate nell'indagine altre cinque persone, tra le quali i membri della commissione che avrebbe dovuto verificare la congruità delle offerte per l'affidamento delle opere: Sebastiano Sudano, Pietro Mandanici, Antonino Recupero e Corrado Magro. In manette anche Duccio Astaldi, presidente del consiglio di gestione della Condotte spa, nota impresa che si occupa di costruzioni e l'ex dirigente della segreteria dell'ex Governatore Rosario Crocetta, l'avvocato Stefano Polizzotto. Sono tutti accusati, a vario titolo, di turbata libertà degli incanti, abuso d'ufficio e corruzione.

Il periodo a cui fanno riferimento le indagini va dal 6 marzo 2014 al 5 novembre 2015. L'inchiesta nasce da una segnalazione alla procura della Repubblica di Messina da parte del Tar, a cui avevano fatto ricorso le ditte escluse dalla gara di affidamento dei lavori.

Dalle indagini condotte dalle sostitute Alessia Giorgianni e Rosanna Casabona, sotto la guida del procuratore capo Maurizio De Lucia, sarebbe emersa la fondatezza dei rilievi del Tar, così da ipotizzare un condizoinamento dell'esito di gara. Il Gip ha dispoto anche il sequestro per equivalente dei proventi illecitamente percepiti, per un importo di quasi 480 mila euro, nei confronti della societa' Pachira Partners e degli avvocati Stefano Polizzotto, Antonietta Sartorio e Antonino Gazzara. Astaldi, D'Andrea, Polizzotto e Sceusa sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre sono stati condotti in carcere il finanziere Nicola Armonium e Antonino Gazzarra, vicepresidente del Cas. Gli investigatori avrebbero scoperto inoltre che questi ultimi avevano seguito le fasi della gara ancora prima di ricevere qualsiasi formale incarico. Per contro, Gazzara avrebbe ricevuto incarichi professionali dalla societa' Pachira per circa 30.000 euro e la promessa di consulenze future.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE