Dazi Usa, Juncker: Ue si aspetta chiarezza su esenzioni in prossimi giorni

Bruno Cirelli
Marzo 13, 2018

Juncker aveva promosso il mese scorso Selmayr, il suo capo di gabinetto, al rango di segretario generale della Commissione, ovvero il principale ruolo amministrativo del braccio esecutivo dell'Ue; dopo alcuni dubbi circolati - a porte chiuse - sulle modalità della nomina la commissione bilancio del Parlamento ha deciso di aprire un'inchiesta. Ritiene infatti di essere un partner per gli Usa di lunga data e fidato, quindi non una minaccia alla sicurezza nazionale. "Con l'orologio che fa il conto alla rovescia con un solo anno restante, è ora il momento di tradurre i discorsi in Trattati, trasformare gli impegni in accordi e i suggerimenti e desideri vaghi sulla futura relazione in soluzioni specifiche e funzionanti", ha sottolineato Juncker.

Ieri l'assemblea di Bruxelles ha deciso di affidare alla commissione controllo di bilancio il compito di verificare il rispetto delle procedure nella nomina dell'ex capo di gabinetto di Jean-Claude Juncker, Martin Selmayr, a segretario generale della Commissione.

"Ve ne pentirete quando lascerete l'Unione", ha aggiunto Juncker riscuotendo un applauso dall'Aula. "Grazie a Michel Barnier per far si che i negoziati siano coronati da successo".

Infine sui diritti dei cittadini Juncker ha chiesto che "non siano vittime della Brexit".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE