Catania, centro scommesse utilizzato quale base di spaccio. Pusher arrestato, titolari denunciati

Bruno Cirelli
Marzo 13, 2018

I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato nella flagranza il 46enne catanese Saverio Gambino, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti nonché denunciato, per il concorso nel medesimo reato, due catanesi di 44 e 30 anni, già gravati da precedenti di polizia, perché titolari del Centro Scommesse. Secondo l'accusa, il 24enne spegneva le sigarette sulle braccia della sua compagna che aveva conosciuto nel 2016 su Facebook, la chiudeva a chiave a casa quando andava al lavoro e la minacciava con parole inequivocabili: "Se mi lasci ti toglieranno il bambino e non lo rivedrai mai più".

L'arrestato, in attesa della direttissima, è stato posto agli arresti domiciliari. Gesti che hanno convinto le vittime, anche per salvaguardare la ragazza ed il figlioletto di appena 10 mesi, a denunciarlo ai carabinieri di piazza Dante. Che lo hanno arrestato e ammesso ai domiciliari.

Lo stalking è ripreso su Facebook, specialmente nei confronti della sorella e della nonna materna, con frasi gravemente intimidatori come "ora che sono libero via ammazzo tutti quanti".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE