Bologna, rubato dalla Pinacoteca un dipinto del '300

Bruno Cirelli
Marzo 13, 2018

Clamoroso furto alla Pinacoteca Nazionale di Bologna: dalle sale dedicate alla pittura medievale è stato infatti rubato un Sant'Ambrogio di Giusto de' Menabuoi (Firenze, 1320/30 - Padova, 1390), uno dei principali artisti del Trecento attivi nell'Italia settentrionale.

La notizia del furto è stata diffusa da "Il Resto del Carlino". Ora purtroppo occorre correggere in "già esposto": visto che la piccola tavola rappresentante il santo, alta 29 centimetri e larga 19, è stata rubata intorno alle 15,30 di sabato 10 marzo.

Per indagare sul dipinto rubato sono all'opera anche i carabinieri del nucleo per la tutela del patrimonio culturale, chehanno acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza, sia quelle posizionate nella galleria di accesso che quelle nelle sale. L'allarme è scattato alle 18:30 di oggi. La Scientifica sta cercando sul luogo tracce dei ladri. Precisamente una Crocifissione e discesa al limbo', di maestro anonimo del XIII secolo.

Bisogna ancora capire se, il sistema di sicurezza singolo del quadro abbia funzionato o meno.

Il 'Sant'Ambrogiò verrà iscritto nella Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti, gestito dagli stessi militari del nucleo tutela patrimonio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE