Benedetto XVI difende Francesco: "Basta stolto pregiudizio contro di lui"

Bruno Cirelli
Marzo 13, 2018

A sorpresa - e alla vigilia del quinto anniversario del conclave - Benedetto XVI interviene per spezzare le contestazioni delle frange tradizionaliste contro il suo successore.

La lettera di Benedetto XVI in difesa di papa Francesco e contro gli "stolti stereotipi" contro il pontefice e il papa emerito non ha convinto del tutto alcuni attenti osservatori del mondo cattolico, a cominciare da Antonio Socci.

La lettera di Ratzinger è stata letta dal prefetto della Segreteria per la Comunicazione Dario Viganò durante la presentazione della collana 'La teologia di Papa Francesco'.

"Plaudo a questa iniziativa che vuoleopporsi e reagire allo stolto pregiudizio per cui Papa Francescosarebbe solo un uomo pratico privo di particolare formazioneteologica o filosofica, mentre io sarei stato unicamente unteorico della teologia che poco avrebbe capito della vita concreta di un cristiano di oggi". Questa volta Benedetto XVI ha ringraziato per il "dono" degli undici volumi scritti da altrettanti teologi noti a livello internazionale che compongono la collana a cura di don Roberto Lepole, presidente dell'Associazione teologica italiana, e ha sottolineato che tali libri "mostrano a ragione che Papa Francesco è un uomo di profonda formazione filosofica e teologica". In quell'occasione venne letto dall'arcivescovo Georg Gaenswein il testo di un'intervista con Ratzinger realizzata dal teologo gesuita Jacques Servais su "cosa è la fede e come si arriva a credere", nella quale Papa Benedetto citava Francesco parlando diffusamente della misericordia e sottolineava che la pratica pastorale di Bergoglio "si esprime proprio nel fatto che egli ci parla continuamente della misericordia di Dio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE