Vaccini, l'Iss: raggiunte le soglie con il 95% delle coperture. Niente punizioni

Barsaba Taglieri
Marzo 12, 2018

Parola di Gianni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive dell'Iss, l'Istituto superiore di sanità, secondo cui "la soglia fatidica che permette l'immunità di gregge è stata raggiunta". Parola di Gianni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, che sottolinea all'Adnkronos Salute come "i dati definitivi arriveranno entro un mese. Perché i vaccini sono innanzitutto un diritto". Dal Comune spiegano che sono una decina i bimbi che risultano non in regola ma 5-6 erano assenti da scuola già dalla fine della scorsa settimana forse per l'influenza. Si rischia una caccia all'untore verso i bambini non vaccinati che è inaccettabile.

"Quella che emerge dai dati preliminari e parziali arrivati da alcune regioni è una situazione positiva: vediamo una tendenza all'aumento che ci porta a dire che è stato raggiunto l'obiettivo del 95% per l'esavalente, e un notevole aumento delle coperture per il morbillo, a ben oltre il 90%, intorno al 93%". Quanto alle sanzioni "sono uguali in tutte le regioni mentre le procedure applicative per la verifiche delle documentazioni possono variare da regione a regione, ma non c'è stata una proroga delle scadenze dei termini a livello ministeriale".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE