Taranto, Melucci "licenzia" Sebastio

Bruno Cirelli
Marzo 12, 2018

Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci (Pd) ha revocato la nomina di assessore alla Cultura e alla Legalità all'ex procuratore della Repubblica Franco Sebastio, titolare dell'inchiesta sull'Ilva poi sfociata nel processo "Ambiente Svenduto". L'uno-due nei confronti di Emiliano e della 'corrente' Fronte Democratico rompe l'argine opposto dal Governatore al fronte renziano, che a questo punto potrebbe tornare a contare propri rappresentanti nell'esecutivo cittadino. Il sindaco Rinaldo Melucci (Pd), infatti, ha revocato la nomina al magistrato già titolare dell'inchiesta sull'Ilva poi sfociata nel processo "Ambiente Svenduto". Anche in quella occasione il sindaco aveva trattenuto la delega.

Il primo cittadino non motiva il provvedimento ma si limita ringraziare pubblicamente in una nota stampa Sebastio "per il lavoro e l'apporto qualificato fin qui dato all'azione di governo cittadino" e precisa che "al momento le deleghe vengono trattenute dal sindaco". Melucci nei giorni successivi alle feste natalizie, ritirò le deleghe ai consiglieri fuori giunta ed immediatamente seguirono le dimissioni dell'assessore agli Affari Generali Anna Maria Franchitto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE