Evade dai domiciliari e viene "pizzicato" mentre rientra: arrestato 21enne

Bruno Cirelli
Marzo 12, 2018

Il giudice ha deciso, pertanto, di revocargli la misura alternativa degli arresti domiciliari, disponendo per l'uomo il trasferimento presso una struttura carceraria. Si tratta del 55enne Oronzo Ferrante, del posto. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito dai carabinieri.

Durante un normale controllo per verificare se Marcello Spirlì fosse in casa, rispettando gli arresti domiciliari, i #Carabinieri di Taurianova (Reggio Calabria) hanno sì constatato la presenza del pregiudicato ma, allo stesso tempo, hanno scoperto anche una piantagione di marijuana piuttosto ampia, che avrebbe potuto fruttare circa 300.000 euro se fosse partita la vendita. Nell'immediatezza, Ferrante, nel vano tentativo di costituirsi un alibi, ha riferito di essersi recato, nella mattinata, nel centro cittadino per acquistare degli alimenti, mostrando appunto ai carabinieri una busta con all'interno dei biscotti e un pacco di caffè, comprati in orario successivo al primo controllo presso un negozio del luogo, come dimostrato dallo scontrino in suo possesso.

RIPOSTO Si è aggravata la posizione del 41enne di Riposto, sottufficiale della Marina Militare in servizio ad Augusta che la notte del 26 febbraio scorso ha tentato di aggredire nel cuore della notte la moglie, provando ad abbattere il portone di casa che dagli arresti domiciliari è stato tradotto nel carcere di piazza Lanza in ottemperanza dell'ordinanza aggravamento misura cautelare emessa dal Tribunale di Catania.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE