Emiliano: stupito da dimissioni Renzi, lui studia una rivincita

Bruno Cirelli
Marzo 12, 2018

"Consentire loro di formare un Governo e concertare con loro su punti specifici il nostro voto favorevole, a partire da quello di fiducia, purchè si realizzino 15 punti". Lo fa negli studi de Il Graffio durante una intervista con il direttore del TgNorba Enzo Magistà. Parlando di Calenda, Emiliano aggiunge: "Viene da Monti, poi ha votato per la lista Bonino poi, improvvisamente, ha deciso di iscriversi al Pd e ha cominciato a dire "noi". Dalle parole del "segretario reggente" quindi, si capirà se ci sono reali possibilità che possa concretizzarsi un accordo Pd M5s che al momento resta un'ipotesi molto remota ma in lenta crescita dopo gli endorsment nel giorni scorsi di Emiliano, Chiamparino e, l'ultimo in ordine di tempo, Cacciari.

Per ora sembra che la proposta di Emiliano non abbia trovato consensi.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano si è detto stupìto delle dimissioni di Renzi: "Renzi ha fatto una legge elettorale in cui vince chi arriva terzo. Se ci soffermiamo su chi deve controllare il partito, il consenso del Movimento 5 Stelle aumenta ancora".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE