Allegri: "Grande partita di tutti, Dybala si afferma anche in Europa"

Rufina Vignone
Marzo 11, 2018

JUVENTUS (4-4-1-1): Buffon; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Douglas Costa, Khedira, Pjanic, Matuidi; Dybala; Higuain. All. "Orgoglioso di mia moglie che mi ha supportato in questo periodo". Bisogna fare una partita diversa. Anche Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa, cercando di allentare la pressione sui suoi: "Non so come giocherà il Tottenham ma loro hanno più pressione".

Vede similitudini tra Tottenham e Napoli? "Per la mentalità dovete chiederlo a Sarri e a Pochettino, io non li alleno...".

Dall'ambiente bianconero trapela un cauto ottimismo, la sensazione è che il centravanti si accomoderà in panchina entrando in campo se la partita lo richiederà. "Il cinismo? Serve, a Roma è stato un buon allenamento e Paulo è stato bravo a risolverla alla fine". I due si completano meravigliosamente a vicenda. Il pensiero va alla sua famiglia e a sua figlia che a due anni non avrà la fortuna di conoscere il padre.

"Gianluigi Buffon, cosa significa giocare a Wembley contro un Tottenham leggermente in vantaggio visto il risultato dell'andata?".

Poi si torna sulla gara di Londra: "È una partita secca in uno stadio meraviglioso". Sarà una sfida accattivante, dobbiamo conquistarci la qualificazione, vista l'andata sembra un po' in salita. Ma sai, delle volte le cose in discesa fregano più di quelle in salita.

"No, non mi ha sfiorato il pensiero, anche perché sono ottimista per natura". Nel finale non ce la facevo a continuare e ho chiesto il cambio, ma non è nulla di grave. Gonzalo ha fatto differenziato, è da due giorni in squadra. Sapevamo che sarebbero arrivate le occasioni, non era facile.

"Una squadra che ha delle caratteristiche, un assetto e un modo di giocare collaudati". C'è però un dato che fa sorridere. Quindi credo che si assisterà a una partita molto bella e molto equilibrata. "Grazie all'impresa di questa sera ci siamo qualificati vincendo la gara di oggi".

Nel primo tempo sembrava che la Juve non avesse la forza per reagire. Senza considerare la bravura degli avversari. Kane sta vivendo da un anno e mezzo un periodo straordinario di forma fisica che, inevitabilmente, diventa psicologica. Partiamo dal 2-2 e di sicuro dovremo dare più del 100% - spiega il difensore -.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE