Tuc Crisp richiamati dal mercato: potrebbero provocare allergie

Barsaba Taglieri
Marzo 10, 2018

Molto importante è ricordare ai consumatori che per rimanere informati su tutti i ritiri alimentari basta consultare il sito del Ministero della Salute che in un'apposita sezione riporta tutti gli ultimi accadimenti riguardo ad alimenti contaminati o ritirati dagli appositi store per altri motivi. Interessati dal provvedimento son numerosi lotti delle patatine Tuc crisp, in particolare quelle al gusto di paprika. Il richiamo è stato diffuso anche dalle grandi catene della distribuzione organizzata di alimenti, come Auchan, Bennet, Carrefour, Coop, Esselunga, Gros Cidac, Sigma, Simply e Unicoop Tirreno, che hanno venduto i Tuc Crispa alla paprika nei rispettivi punti vendita.

Il motivo del ritiro dagli scaffali di negozi e supermercati delle sfogliatine croccanti a base di patate e paprika è il rischio di presenza di allergeni non dichiarati in etichetta e quindi potenzialmente pericolosi per il consumatore soggetto ad allergie a causa di possibili shock anafilattici. Le sfogliatine croccanti sono sicure per tutti gli altri consumatori. La senape non è dichiarata in etichetta. Il richiamo del Ministero riguarda tutte le confezioni e i lotti, sia da 30 che da 100 grammi.

"Il prodotto avente termine minimo di conservazione fino a ottobre 2018 incluso, contiene paprica in polvere, che contiene proteine di senape". Per ulteriori informazioni si può contattare l'Azienda al numero verde: 800 055 200. Gli acquirenti del prodotto possono recarsi presso il punto vendita di acquisto per ottenere il rimborso.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE