Azimut: utile netto pari a 214,8 mln

Paterniano Del Favero
Marzo 10, 2018

In forte aumento anche il risultato operativo, che è salito da 205,31 milioni a 278,09 milioni di euro. I ricavi si sono attestati a 810,5 milioni dai 705,7 milioni del 2016. Il patrimonio complessivo a fine anno ha raggiunto quota 50,4 miliardi, mostrando un rialzo del 16% rispetto a fine 2016. La posizione finanziaria netta consolidata a fine dicembre risultava positiva per 134,9 milioni e include le prime tranche di buyback effettuate nel 2017 per complessivi circa 70 milioni. Da segnalare, in particolare, la performance del canale aeroportuale (+5% la crescita like for like), nonostante gli uragani Harvey e Irma negli Stati Uniti, che hanno causato un rallentamento dei flussi di traffico nella seconda parte del 2017.

Il new business, calcolato con le metriche di Solvency II, si attesta a 204 milioni, raddoppiando la cifra del 2016: questo risultato è dovuto soprattutto all'aumento della redditività, che passa dal 2,3% al 3,9%, oltre che al già citato incremento dei volumi.

Il consiglio di amministrazione ha deliberato di proporre all'assemblea dei soci, in calendario il prossimo 24 aprile, la distribuzione di un dividendo di 2 euro per azione (pari ad un payout del 119%). Le predette azioni gratuite (tutte detenute come azioni proprie in portafoglio della società) saranno assegnate previo stacco cedola in data 21 maggio 2018. "Valori ancora più significativi in quanto realizzati da una growth company italiana".

In occasione di tale comunicato, Timone si era riservata di fornire ulteriori informative al mercato, in dipendenza dello sviluppo della fase di studio e analisi della possibile operazione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE