Policlinico Palermo, farmaco prescritto illegalmente: indagati un ricercatore e un docente

Barsaba Taglieri
Marzo 8, 2018

I Carabinieri del Nas, dopo aver svolto delle indagini su un docente universitario della Facoltà di medicina e chirurgia e un medico ricercatore in servizio nel reparto di endocrinologia dell'ospedale, hanno emesso nei confronti del ricercatore un sequestro preventivo per equivalente di 104.694 euro.

Secondo la Procura di Palermo, entrambi gli indagati avrebbero commesso falso ideologico e abuso d'ufficio. La somma sottoposta a sequestro è l'equivalente dello stipendio percepito dal ricercatore e grazie al suo contratto di lavoro a tempo determinato e a tempo pieno che lo vincolava all'università negli anni in cui svolgeva senza autorizzazione la libera professione. Ciresi avrebbe fatto anche da consulente per un'importante multinazionale farmaceutica e avrebbe prescritto a 133 pazienti l'ormone della crescita utilizzando i formulari del Policlinico. Il medico ricercatore, inoltre, è accusato anche di truffa aggravata a danno dell'Università degli Studi di Palermo. Non era un medico autorizzato a questa prescrizione, che però redigeva i piani terapeutici utilizzando il docente autorizzato, che era clinico prescrittore autorizzato dall'Assessorato Regionale alla Salute.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE