Pensioni: possibile cancellazione della Legge Fornero

Bruno Cirelli
Marzo 8, 2018

Ad oggi è molto improbabile che ci sia un Governo di Centrodestra visto che per Salvini sarà difficile convincere Partito Democratico e LEU a sostenere il proprio governo.

Il nuovo Governo quindi potrebbe dare priorità ad una riforma delle pensioni che renda meno restrittivi i requisiti accedere ai trattamenti pensionistici; sempre se verranno mantenute le promesse fatte in campagna elettorale.

Vediamo quindi come funzionano questi tre strumenti e quali potrebbero essere le novità per i pensionati nei prossimi mesi.

Due proposte chiave che probabilmente hanno potato ad un buon risultato Movimento 5 Stelle e Lega di Salvini sono il Reddito di Cittadinanza e l'abolizione della Legge Fornero. La cancellazione della Legge, conti alla mano, è poco fattibile. Convergenze invece in qualche modo si sono avute con il Movimento 5 Stelle.

È probabile che si pensi ad un'estensione di questa quota a tutte le categorie di lavoratori. Erano scritte nei programmi e le hanno ripetute quasi tutti i giorni Di Maio e Salvini: abolizione della legge Fornero, attivazione Quota 100 per tutti e Quota 41 per i lavoratori precoci.

La Quota 41 è un'opzione già attiva, e consiste nel pensionamento una volta raggiunti i 41 anni di contributi. Si potrebbe pensare anche ad una Quota 100, ossia un pensionamento nel caso in cui la somma tra età anagrafica e anni di contributi sia almeno pari a 100.

Il nuovo Governo potrebbe rendere strutturale l'Opzione Donna, così da permettere a tutte le lavoratrici di andare in pensione anticipatamente.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE