Juventus, Chiellini: "Siamo tosti, abbiamo vinto grazie all'esperienza"

Rufina Vignone
Marzo 8, 2018

Il difensore bianconero, intervenuto dalle pagine de 'Il Giornale' si è soffermato su diversi argomenti che riguardano il mondo bianconero e non.

La Juventus accede ai quarti di finale di Champions League e lo fa da grande squadra sul campo di Wembley riuscendo a sorprendere il Tottenham in rimonta.

Impossibile in prima battuta non esprimere cordoglio nei confronti dell'ex compagno di nazionale Davide Astori.

"Siamo capaci un pò di tutto, come di fare 50 minuti malissimo e poi di ribaltare il risultato giocando bene". Con il primo anno di Allegri abbiamo fatto un bel percorso. "Alla base di tutto c'è la programmazione, poi il resto delle cose positive viene di conseguenza".

La forza della Juve- "Noi siamo tante piccole aziende ed è normale che ognuno curi i propri interessi, ma da solo non vai lontano e non aiuti nemmeno te stesso".

CHIELLINI: "BRAVI E FORTUNATI, VINTO D'ESPERIENZA" - "E' stata una partita difficile, ma è stata la partita che pensavamo di fare". "A fine primo tempo, nonostante quelle difficoltà che avevamo preventivato, abbiamo continuato a crederci e siamo restati in partita". E se fossimo stati lucidi saremmo andati avanti. Così Giorgio Chiellini ai microfoni di Premium Sport.

L'esperienza ha influito? "All'andata il Psg era in controllo della partita all'andata, ma il nostro pensiero: ha vinto la storia, cioè il Real Madrid". Siamo cresciuti anno dopo anno. Dobbiamo crescere e giocare meglio, non siamo ciechi e ci accontentiamo, questo gruppo ha tanto e anche quando non ci arriva col gioco ci arriva in un altro modo. Quale calendario guardo ora? Quello del campionato lo conosco a memoria, con anticipi e posticipi. "Ora abbiamo tre partite molto importanti, fino a mezzanotte ce la godiamo". La vita, però, va avanti e quando chiudi gli occhi e pensi a quello che è successo è davvero dura. Dedicargli questa vittoria è riduttivo. "Spero che la Nazionale che sta per rinascere si porti dentro tutto quello che Davide ha lasciato". A loro gli manca quella scintilla che ti serve per vincere queste sfide. Dovevamo sfruttarla e così è stata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE